La prova materasso: nessuno può farla per te!

Nella scelta o nel cambiamento, la prova del materasso è importante
0

Se abbiamo deciso di cambiare materasso e ci stiamo approcciando alla scelta di un nuovo modello, il momento più importante della nostra scelta è senz’altro “la prova”.

LA PROVA MATERASSO: UN MOMENTO INDISPENSABILE

Informarsi sul web, approfondire con cataloghi e brochure, fare riferimento a consigli ed opinioni di parenti o amici, affidarsi all’esperienza di un consulente specializzato oppure alle recensioni online di chi ha già acquistato: sono tutti passi importanti per chi si approccia alla scelta di un nuovo materasso, ma nessuno di questi è in grado di sostituire la “prova materasso” fatta di persona.

Provare di persona e con attenzione i diversi materassi che abbiamo selezionato durante la nostra ricerca è sicuramente “il” momento fondamentale del nostro processo di acquisto, poiché solo noi siamo in gradi di “sentire” e capire attraverso le nostre percezioni qual è il sistema letto più adatto a noi.

Ognuno di noi è una persona “unica” nel proprio genere, per la propria fisionomia, le personali esigenze in fatto di riposo, i propri gusti e la propria storia… Quando ci distendiamo su di un materasso, non contano più quindi le “schede prodotto”, le caratteristiche tecniche o le opinioni di altre persone, ma solo le nostre personalissime sensazioni che quel particolare modello offre al nostro corpo a riposo.

Nessun altro, insomma, può provare un materasso al posto nostro né tantomeno potrà dirci come ci troveremo una volta distesi su quel particolare modello.

SEMBRA FACILE MA…

Imbarazzo, tensione, fretta o addirittura vergogna sono solo alcune delle sensazioni che ci capita di provare quando, entrati in un negozio di prodotti per il riposo, il consulente di turno ci invita a distenderci sul primo materasso!

Completamente vestiti e con addosso persino le scarpe ci allunghiamo sul materasso senza rilassarci, con gli occhi aperti non osiamo assumere la nostra normale posizione di riposo né fare alcun movimento, e restiamo rigidi e immobili mentre il commesso ci fissa, nel peggiore del casi mentre i Clienti entrati dopo di noi stanno in disparte ad aspettare, mettendoci un certo senso di fretta.

Una situazione che ci mette tutt’altro che a nostro agio… Come fare?

METTIAMOCI NELL’OTTICA GIUSTA

Ora lo sappiamo, e da sempre lo sa anche il Rivenditore che ci sta guidando nella scelta: la prova dei materassi necessita di tutto il tempo necessario e di una nostra predisposizione ad ascoltarci, senza farci distrarre o intimidire da fattori esterni. Armiamoci quindi di pazienza, scegliamo un momento in cui non siamo assillati da altri impegni e dedichiamo tutto il tempo che serve alle nostre prove materasso… Il consulente o i consulenti che incontreremo nei vari Punti Vendita, faranno a loro volta tutto ciò che possono per metterci a nostro agio e guidarci al meglio nei nostri test.

Qualche trucco?

Ridimensioniamo la situazione: la prova non serve a comprendere la qualità di un materasso! Se decidiamo di cambiare il nostro sistema letto è spesso perché questo è vecchio e non soddisfa più le nostre aspettative, quindi a volte basta un materasso nuovo anche mediocre per migliorare la situazione. La prova serve a farci capire semplicemente se il materasso è adatto o no alle nostre specifiche esigenze. Non ci è richiesto di diventare dei tecnici esperti di qualità dei materassi 😉

Se il Punto vendita lo consente, prendiamo un appuntamento per la nostra visita: non si rischieremo di sentirci “pressati” dalla presenza di altri Clienti!

Evitiamo di fare le nostre prove materasso durante giornate no o particolarmente stressanti, e affrontiamo il duro lavoro di “tester” materassi con un pizzico di humor!

Quando ci accingiamo alla prova, togliamoci giacche, sciarpe o indumenti ingombranti, e cerchiamo di metterci il più possibile a nostro agio.

…E se ci viene davvero voglia di fare un pisolino mentre stiamo provando un materasso? Niente paura, è un buon segno!

I 7 PUNTI DELLA PROVA MATERASSO

Ora che abbiamo creato la situazione ideale, possiamo sicuramente approcciarci con un atteggiamento più “tecnico” e consapevole ai nostri test. Per assicurarsi che il materasso sia quello più adatto è necessario:

1.
Distendersi sul materasso per almeno qualche minuto, con calma e senza alcuna fretta: chiudere gli occhi e concentrarsi sulle proprie sensazioni. Portare l’attenzione alla schiena, alle spalle e ai fianchi, e valutare il grado di rilassamento muscolare e la capacità del materasso di aderire a tutto il corpo.

2.
Sdraiarsi prima sulla schiena e poi sul fianco: se riusciamo a fare passare comodamente una mano sotto alla reni, significa che il materasso è troppo rigido per noi, oppure che non ha il giusto livello di ergonomia, cioè non è in grado di adattarsi correttamente al nostro corpo.

3.
Provare modelli differenti di materassi, per cogliere bene le differenze fra l’uno e l’altro.

4.
Provare sempre il materasso nella posizione in cui si dorme abitualmente.

5.
Per chi dorme su un fianco, assicurarsi che spalla e anca possano affondare nel materasso: se invece rimangono “alte” significa che il modello che stiamo provando è troppo rigido. Per chi dorme supino il segnale che stiamo provando un materasso troppo rigido per noi è dato da una eccessiva pressione su scapole e glutei.

6.
Provare a cambiare posizione, e valutare come il materasso reagisce ai nostri movimenti: un movimento è difficoltoso è indice di un materasso poco elastico.

7.
È infine molto importante comunicare sempre al nostro consulente quello che sentiamo esattamente, senza filtrarlo in base a nostre convinzioni o a luoghi comuni. Se sentiamo ad esempio che il materasso non ci sostiene e ci fa tenere una posizione scomoda, non esitiamo a segnarlo, ma se ci sembra semplicemente meno rigido di quanto credevamo che il nostro nuovo sistema letto dovesse essere, non stiamo dando una valutazione “reale”, ma in base ad una nostra idea preconcetta.

E SE SONO COMUNQUE INDECISO?

È quasi la norma arrivare ad essere indecisi fra due modelli, e proprio a questo servono i consulenti esperti presenti nei punti vendita Epeda. Un consulente esperto non si limita a proporci dei modelli di materasso da provare, ma ci osserva durante la prova, valutando attentamente come il materasso sostiene ed accoglie il nostro corpo, ci fa le domande giuste ed ascolta attentamente le risposte, aiutandoci ad interpretare le nostre sensazioni.

Sarà insomma il confronto fra le nostre valutazioni e quelle del nostro consulente a fornirci la chiave per comprendere se quel materasso è proprio quello che fa al caso nostro!

 

Vuoi provare di persona un materasso delle Collezioni Epeda? I nostri Rivenditori ti offrono aree prova accoglienti e rilassanti, dove potrai dedicare tutto il tempo necessario a testare i materassi e le loro caratteristiche, con il supporto esperto e sicuro delle spiegazioni e dei consigli di un consulente specializzato.

Cerca il Punto Vendita Epeda più vicino a casa tua: ti aspettiamo in negozio!

Scopri il Rivenditore più vicino a te

 

Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Inviami notifiche